Servizio animazione

Organizzare il servizio di animazione significa fare anima,

dare respiro ai molteplici bisogni psico-sociali della persona anziana che vive in comunità. A nostro parere, un buon animatore è colui che sa far fare integrando singolo e gruppo: sa stimolare la partecipazione alla vita collettiva e sa tutelare la libertà di scelta dell’individuo. Pur riconoscendo la soggettiva dinamicità di ogni processo di invecchiamento – al di là dei limiti da classificazioni semplicistiche (età, sesso, auto o non autosufficienza), è possibile aggregare un determinato numero di anziani che condividono situazioni analoghe e analoghe condizioni, la stessa qualità di vita. In linea con questo principio ha preso corpo la nostra convinzione:l’appartenenza ad un gruppo favorisce numerosi processi che sono alla base di ogni efficace intervento animativo (identificazione con un modello, condivisione e suddivisione dei compiti, assunzione di un ruolo).
Gli obiettivi più macroscopici di questo servizio sono mantenere nell’assistito il massimo livello di autonomia, recuperare le funzioni perdute (appartenenti alla sfera dell’operatività, della cognizione e dell’affettività), valorizzare quelle conservate e prevenire possibili deterioramenti; sviluppare percorsi formativi che favoriscano la ri-socializzazione. Le tappe fondamentali per raggiungerli sono essenzialmente:
- la conoscenza degli Ospiti e la valutazione della loro personalità: carattere, abitudini vecchie e nuove, carenze e potenzialità psicologiche;
- l'individuazione delle funzioni-bersaglio sulle quali intervenire, la selezione degli scopi finali e la programmazione del percorso necessario al loro raggiungimento;
- la valutazione periodica dei risultati ottenuti, che non deve essere confusa con un atto burocratico centrato sull’analisi degli adempimenti o delle prestazioni e il coinvolgimento degli operatori attraverso molteplici azioni di coordinamento: un’équipe (animatori, fisioterapisti, personale A.S.A.) che collabora condividendo metodi, scelte e traguardi è un presupposto fondamentale, la condizione necessaria per il buon funzionamento di un programma.